NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

    Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

    Approvo

    Cookie Policy

    I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte.

    Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

    Leggi tutto: Cookie Policy

    ASCENSORI E SICUREZZA

    ascensoristi crop

    L'Italia è il Paese degli ascensori

    Lo sapevate che l’Italia è il primo Paese in Europa con più ascensori? E siamo al secondo posto al mondo dopo la Cina.

    Si stima che vi siano oltre 900 mila ascensori in esercizio.
    L’ascensore è un mezzo di trasporto sicuro, anzi il più sicuro tra quelli maggiormente utilizzati dall’uomo nella società moderna. Essendo un mezzo di trasporto senza conducente, esso è progettato in modo tale che i ridondanti dispositivi di sicurezza di cui è dotato intervengano automaticamente, bloccando il funzionamento dell’impianto, non appena viene rilevata un’anomalia nel funzionamento. Inoltre, come noto, gli ascensori non sono lasciati a se stessi, ma devono essere controllati regolarmente da un manutentore abilitato e, ogni due anni, da un ingegnere di un organismo competente autorizzato dallo Stato.

    Tuttavia, gli ascensori hanno una vita lavorativa mediamente assai più lunga di quella degli altri mezzi di trasporto. Si stima che quasi un terzo dei 900 mila ascensori in esercizio nel nostro Paese abbia più di 40 anni e che poco meno di 200 mila siano conformi ai moderni criteri di sicurezza fissati dalla normativa di origine europea per gli impianti di nuova installazione.

    Il livello di sicurezza

    Il parco ascensori italiano è formato da livelli di sicurezza diversi tra loro, a causa della presenza di un gran numero di impianti vetusti non sottoposti a sufficienti interventi di adeguamento e spesso privi dei dispositivi di sicurezza rispondenti alla corrente regola dell’arte e presenti sugli impianti installati dopo il giugno 1999.

    L’associazione ANACAM

    In Italia dal 1972 esiste l’ANACAM, l’Associazione Nazionale Imprese di Costruzione e Manutenzione Ascensori, che rappresenta oltre 400 imprese industriali e artigiane operanti nel settore degli impianti elevatori (come ad esempio ascensori, montacarichi, scale e tappeti mobili) e coinvolge dai costruttori agli installatori, dai manutentori ai progettisti.
    Le imprese associate eseguono la manutenzione su oltre il 50 per cento del parco impianti italiano ed occupano circa 12 mila dipendenti ad elevata qualificazione tecnico-professionale.
    Da Novembre 2015, Bi Broker ha siglato con ANACAM un accordo quadro che prevede l’assistenza e la consulenza per l’esigenza assicurative delle imprese associate nonché la possibilità di aderire a condizioni vantaggiose all’esclusivo programma assicurativo studiato per la categoria, denominato LIFT PROTECTION.

    Lift Protection: la protezione per l’ascensorista

    lift protection

    Se per la cura dei denti abbiamo un’assicurazione apposita, Dental Care, anche per gli ascensoristi abbiamo una protezione ad hoc e qualsiasi ascensorista dovrebbe valutare di stipularla.

    Lift Protection è l’ideale per chi lavora nel mondo degli ascensori ed integra soluzioni distinte di Responsabilità Civile verso Terzi (RCT), Prestatori d’opera (RCO), prodotti (RCP) e Tutela Legale (TL).

    Questo tipo di protezione, infatti, riguarda tutti quei danni che l’azienda o i suoi dipendenti possono involontariamente causare a terzi oppure il danno del prodotto difettoso.

    A chi si rivolge

    Lif Protection si rivolge a tutte quelle imprese che lavorano nella commercializzazione, assemblaggio, installazione e manutenzione di: ascensori, montacarichi, scale mobili e tappeti mobili, cancelli e vetrate motorizzate, monta-carrozzelle mobili scorrevoli su binario inclinato fissato alle ringhiere e parti di scale, monta-carrozzelle pensili scorrevoli su binario sospeso a soffitto, poltroncine montascale, pedane e sedie mobili rampanti, piattaforme elevatrici, monta-auto, cancelli elettrici a chiusura veloce ed impianti similari anche con eventuale produzione di parti di ricambio per i predetti.

    I vantaggi della polizza

    I principali vantaggi di Lift Protection sono: elevati massimali RC fino a 15 milioni di euro; garanzie complete e specifiche estese anche al proprietario dell’impianto; tariffazione semplificata sul fatturato con sconti per certificazioni di qualità; possibilità di frazionamento semestrale del premio senza costi aggiuntivi. Qui di seguito trovate alcune delle principali garanzie del programma assicurativo.

    • Attività Assicurata: oltre all’installazione e alla manutenzione di ascensori e montacarichi, rientrano in garanzia gli installatori e manutentori di scale e tappeti mobili, cancelli e vetrate motorizzate, monta carrozzelle, monta-auto e tutte le tipologie di impianti. Inoltre, la garanzia comprende l’attività svolta anche su impianti non in manutenzione all’assicurato.
    • Novero dei Terzi esteso: vengono considerati terzi anche i titolari delle aziende assicurate ed i loro famigliari, i soci a responsabilità illimitata e gli amministratori se l’assicurato è una persona giuridica, quando subiscano il danno in qualità di utenti degli impianti in manutenzione.
    • Malattie professionali: la garanzia R.C.O. si estende al rischio delle malattie professionali (escluse la silicosi e l'asbestosi e qualsiasi altra malattia determinata da amianto) riconosciute dalla magistratura.
    • RC postuma estesa: vengono coperti i danni cagionati a terzi dagli impianti stessi dopo l’ultimazione dei lavori di installazione, manutenzione, riparazione, per difettosa esecuzione e fino a 24 mesi dalla fine dei lavori. La garanzia si estende inoltre ai danni conseguenti al mancato o intempestivo intervento manutentivo entro 12 mesi dalla richiesta dello stesso.
    • RC del Proprietario degli Impianti: i condomini, il condominio ed il suo amministratore sono anch’essi assicurati per propria responsabilità “a secondo rischio” rispetto ad altre coperture assicurative.
    • RC personale dei dipendenti: la responsabilità diretta e personale dei dipendenti è assicurata.
    • RC incrociata: in caso di appalto/subappalto, tutti i soggetti in cantiere vengono considerati terzi fra loro.
    • RC responsabile della Sicurezza: viene riconosciuta la qualifica di assicurato anche al Responsabile del servizio di prevenzione e protezione ai sensi del DL 81/2008.
    • RC Prodotto: sempre operante per i danni cagionati a terzi dal difetto dei prodotti per i quali l’Assicurato riveste in Italia la qualifica di produttore.
    • Licenza d’esercizio: vengono coperti impianti ancora senza licenza e, nel caso di impianti collaudati, la garanzia è operante anche se gli enti preposti non abbiano ancora eseguito le operazioni periodiche.
    • Danni a condutture ed impianti sotterranei.
    • Danni da Inquinamento accidentale.
    • Danni subiti da non dipendenti che partecipano ai lavori.
    • Danni causati da non dipendenti che partecipano ai lavori.
    • Danni da lavori di demolizione e disfacimento.
    • Danni a mezzi sotto carico e scarico.
    • Danni da Incendio/Lavori presso terzi.
    • Danni da Interruzione di attività di terzi.
    • Danni da proprietà e conduzione di fabbricati.
    • Danni da Furto: in caso di furto attraverso ponteggi e/o impalcature eretti dall’assicurato.
    • Lavori in A.T.I.: in caso di partecipazione dell’assicurato ad ATI, società consortili, consorzi.
    • Conformità: vengono coperti impianti per i quali sia iniziata la procedura di valutazione di conformità.
    • Rinuncia alla rivalsa verso i dipendenti e committenti.
    • Tutela Legale: la garanzia con massimale illimitato per anno con il limite di € 25.000,00 per vertenza viene prestata separatamente per evitare conflitti d’interesse con la Compagnia di RC e prevede la difesa sia in sede civile che penale/illeciti amministrativi.

    Per approfondimenti scaricate il pdf completo oppure visitate la sezione dedicata sul nostro sito web. Infine, per tutti i soci ANACAM è previsto uno sconto del 15% sulla stipulazione dell’assicurazione.

    Bi Broker in fiera a Milano

    Quest’anno BI Broker sarà ad ITALIAELEVA 2018, la fiera di settore dedicata al mondo degli ascensori costituito dai produttori, componentisti, installatori, manutentori e organismi notificati per ispezione e verifiche degli impianti. Per maggiori informazioni sul nostro programma assicurativo ci potete quindi trovare allo stand L1, presso il Milan Marriott Hotel, dal 10 al 12 maggio, oppure lasciate un commento o contattateci direttamente.

    Proteggersi oggi è meglio che farlo domani! ;)

    Commenti (0)

    Non ci sono ancora commenti

    Lascia i tuoi commenti

    1. Invio commento come ospite.
    Allegati (0 / 3)
    Condividi la tua posizione

    Contattaci

    Nome e Cognome*
    Telefono
    E-mail*
    Oggetto*
    Messaggio:

    Puoi consultare la normativa sulla Privacy qui

    Acconsento al trattamento dei dati*